20 Settembre 2021
News

AMBIZIONE, CORAGGIO, ENTUSIASMO E ASTICELLA ALTA: INTERVISTA A TUTTO TONDO CON MISTER DIEGO SANDON

26-05-2021 10:17 - News Generiche
Mister Diego Sandon: pronto ad iniziare la terza stagione consecutiva al timone della prima squadra
Per il terzo anno consecutivo, l’Arre Bagnoli Candiana si presenterà ai nastri di partenza di Prima Categoria con al timone Diego Sandon.
La conferma del tecnico, riuscito a trascinare ai vertici la squadra più giovane dell’intero campionato, era una priorità assoluta della società: entusiasmo a mille e tanta voglia di ricominciare, per provare ad alzare l’asticella e continuare a stupire.
«Essere qui per il terzo anno di fila è motivo di grande orgoglio – le parole di mister Sandon – Siamo sempre stati la squadra dall’età media più bassa, a conferma di un progetto ben pensato e con ampi margini di crescita. Malgrado le due interruzioni per Covid, abbiamo ottenuto dei bellissimi risultati: il primo anno eravamo terzi, alle spalle di Monselice e Loreo, e la scorsa stagione eravamo partiti molto bene, conquistando subito la zona-playoff. La rosa sarà riconfermata pressoché in blocco e puntellata con altri giovani di qualità. Obiettivi? È chiaro che ogni anno si cerca di migliorare: il traguardo minimo, e lo pongo io, è centrare i playoff. Altrimenti sarebbe un passo indietro».
Nelle ultime interviste hai più volte ribadito che a Bagnoli si sta bene e che si riesce a lavorare nel migliore dei modi: si evince che c’è parecchio feeling con società e ambiente.
«Alleno un gruppo di ragazzi d’oro, che lavorano volentieri e sono sempre pronti al sacrificio. È un gruppo a cui mi sono anche affezionato, perché c’è un clima splendido ed è bellissimo condividere momenti ed emozioni con ragazzi così speciali. La società ha saputo trasmettere la giusta mentalità: una mentalità positiva, che permette di fare calcio senza troppe pressioni».
Che tipo di stagione ti aspetti?
«È presto per fare previsioni. Non si sa ancora che genere di campionato disputeremo: si parla di gironi a 14 squadre, quindi una formula più corta. L’auspicio è poter finalmente concludere la stagione: mi auguro perciò che il campionato possa decretare una classifica reale e completa, in modo da vedere in quale posizione la mia squadra saprà tagliare il traguardo. Confido, come detto, in uno dei primi cinque posti».

Realizzazione siti web www.sitoper.it