27 Settembre 2022
News

ALBERTO ZEFFIN: «LA SPERANZA È RACCOGLIERE GLI STESSI PUNTI DELL'ANDATA, MAGARI TOGLIENDOCI QUALCHE SODDISFAZIONE CON LE SQUADRE CHE SI GIOCHERANNO IL CAMPIONATO»

19-01-2022 11:26 - News Generiche
Alberto Zeffin con mister Diego Sandon e il presidente onorario Massimo Lazzarin
La Federcalcio regionale dovrebbe esprimersi nelle prossime ore circa l’effettiva ripresa dei campionati dilettantistici: in attesa di notizie ufficiali abbiamo chiesto un bilancio stagionale ad Alberto Zeffin, dirigente responsabile della prima squadra in tandem con il presidente onorario Massimo Lazzarin.
«Ci siamo messi alle spalle un girone di andata più che positivo – le parole della bandiera del calcio arancionero – Dopo l’ufficialità del ripescaggio in Promozione, arrivata proprio all’ultimo minuto, abbiamo allestito una squadra giovanissima, ripartendo ovviamente dalla base che già c’era in Prima Categoria. Tutti i ragazzi hanno dimostrato di essere all’altezza di una categoria così tosta e impegnativa e gli stessi “fuori quota” sono riusciti ad esibire tutto il loro valore. Credo vada fatto un grosso applauso ai giocatori, al mister e all’intero staff: abbiamo messo in piedi una realtà che può andare avanti parecchi anni, apportando ogni estate i ritocchi che servono e proseguendo con fiducia sulla strada dei giovani che abbiamo intrapreso con orgoglio».
Cosa ci si può aspettare dal girone di ritorno?
«La speranza è raccogliere gli stessi punti dell’andata, magari togliendoci qualche soddisfazione con le tre-quattro squadre che si giocheranno il campionato fino in fondo. A mio parere la compagine più forte e completa è la Villafranchese, che lotterà fino alla fine con Piovese, Monselice e probabilmente Limena. Attenzione anche all’Azzurra Due Carrare, che potrebbe rivelarsi la vera outsider del girone. Da parte nostra proveremo a piazzarci subito dietro, provando a fare loro uno sgambetto negli scontri diretti».

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie