02 Agosto 2021
News

UN PROGETTO AMBIZIOSO CHE GUARDA AL FUTURO: NASCE UNA COLLABORAZIONE TRA 7 CLUB PER LA CRESCITA DEL SETTORE GIOVANILE

09-07-2021 14:40 - News Generiche
Foto di gruppo per alcuni dei fondatori del nuovo progetto
L’unione fa la forza, perché insieme si cresce meglio. Ha preso forma nelle ultime ore un progetto ambizioso e di ampio respiro legato al mondo del settore giovanile: una collaborazione a 360 gradi tra numerose società del territorio, che punta ad unire risorse umane e linee-guida di qualità per creare un futuro roseo e di prospettiva.
Liberiamo subito il campo dal più facile degli equivoci: non stiamo parlando di una fusione. Parliamo invece di una collaborazione ad ampio raggio che sancisce un «patto di ferro» tra sette club: Pozzonovo, Arre Bagnoli Candiana, Pontecorr, Agna Academy, San Pietro Viminario, Junior Anguillara e Cartura.
Collaborazione che rappresenta solo il punto di partenza di un progetto che si prefigge, come traguardo, l’allestimento di un unico grande settore giovanile con una società creata appositamente per questo obiettivo.
«Dopo vari incontri tra i presidenti delle società interessate e i rispettivi responsabili del settore giovanile, lunedì 5 luglio si è giunti alla stesura di un accordo di collaborazione per la stagione 2021/2022 – spiega Renzo Rocca, responsabile del vivaio arancioneroL’obiettivo a breve termine è quello di far nascere, già a partire dall’annata successiva, un vero e proprio polo calcistico di Eccellenza per l’intera Bassa Padovana. Il progetto parte da un dato di fatto: nelle varie realtà dei singoli Comuni coinvolti ci sono sempre meno bambini e, complice la presenza di molte altre discipline, è sempre più faticoso formare delle squadre. Personalmente mi sono sempre adoperato per abbattere i famosi “campanili”, al punto che noi già da alcuni anni abbiamo unito le forze con realtà vicine come Arre e Candiana. Il futuro è questo e anche parecchie altre società hanno intrapreso la medesima strada. Già quest’anno, ad esempio, questa nuova realtà che sta nascendo potrà contare su una juniores élite, una regionale e una provinciale. L’obiettivo è avere una scuola calcio élite per le categorie di base, lavorando poi “per annata” per arrivare a disporre di formazioni élite e regionali nelle varie categorie. Il tutto attraverso allenatori che saranno seguiti e coordinati da una persona incaricata e che saranno supportati da preparatori atletici e preparatori dei portieri: verranno fornite loro delle indicazioni e delle direttive ben precise, finalizzate alla crescita e alla formazione dei ragazzi. Chiaramente nessun ragazzo dei vari Comuni sarà lasciato fuori e tutti avranno libero accesso».
Un progetto articolato e ben strutturato, che potrebbe davvero lasciare il segno in un territorio «fertile» e appassionato come quello della Bassa Padovana.
«Nascerà una realtà che già adesso può contare su 400-450 tesserati di puro settore giovanile. Ci saranno a disposizione dei pulmini per il servizio di trasporto, nonché strutture adeguate e campi in quantità tale da garantire a tutti la disputa degli allenamenti e delle partite. Non dimentichiamoci che tutto questo viene fatto soprattutto per il bene dei ragazzi. Per coordinare il progetto è stato scelto Bernardo Guariento, uomo di grande esperienza, che negli anni ha dimostrato con i fatti la sua competenza e la sua professionalità con la creazione di importanti scuole calcio. Se poi col tempo ci saranno altre realtà pronte a sposare il progetto, le porte sono sempre aperte».

Realizzazione siti web www.sitoper.it