01 Marzo 2024
Campo U.E.F.A. 1999 - 2013
Stadio Maurizio Sacco di Bagnoli di Sopra
News

SIAMO TUTTI IN DISCUSSIONE: ORA SERVONO COMPATTEZZA E ATTENZIONE

16-02-2023 18:33 - News Generiche
Una bella foto di gruppo dell'ABC Arre Bagnoli 2022/2023
La sconfitta di misura di domenica nello scontro diretto con il Pettorazza ha fatto scivolare l’ABC Arre Bagnoli al terzultimo posto solitario del girone «C» di Promozione.
Il momento è indubbiamente delicato, ma società e squadra fanno quadrato per restare unite e continuare a remare nella stessa direzione.
«C’è tanta amarezza per l’ennesima sconfitta al termine di un’altra gara in cui la prestazione è stata buona le parole della dirigenza arancioneraPurtroppo le numerose distrazioni ci stanno penalizzando all’inverosimile: quando le occasioni le abbiamo noi, e anche a Pettorazza ce ne sono state tante, non riusciamo a buttarla dentro. Purtroppo il calcio è questo e, soprattutto in Promozione, devi sbagliare meno possibile: altrimenti gli avversari ti puniscono subito».
L’analisi del momento entra più nel dettaglio.
«Abbiamo affrontato squadre con meno qualità della nostra, che ci hanno castigato solo perché sono state più concrete e capaci di interpretare le partite con lo spirito giusto. Saper leggere e interpretare l’incontro è fondamentale: questo deve essere fatto in settimana ma, soprattutto, alla domenica. Ai ragazzi abbiamo sempre detto che si vince o si perde tutti insieme: le colpe non sono mai di qualcuno in particolare. Di certo ognuno deve assumersi le sue responsabilità e noi, come società, ci stiamo mettendo la faccia e non solo, affinché le cose vadano nella giusta direzione. Ci siamo parlati e confrontati tutti quanti, cercando di capire e di trovare le soluzioni: d’ora in poi non ci saranno più alibi, siamo tutti in discussione. Bisogna assolutamente ritrovare uno spirito di squadra in cui tutti si aiutano: soprattutto i più esperti devono sostenere i ragazzi più giovani e lo devono fare con spirito propositivo e positivo».
Da qui alla fine non ci saranno più margini di errore.
«Bisogna capire che per noi saranno tutte finali. In questi anni siamo sempre stati una squadra giovane, che corre e dà l’anima più dell’avversario: l’anno scorso siamo stati premiati dalla Figc come una delle compagini più giovani del torneo, avendo schierato in diverse partite anche quattro o cinque fuori quota. Nel calcio, tuttavia, non sempre funziona come nella stagione precedente. Solo con questo spirito possiamo risollevarci: senza creare tensioni, ma compattando ancora di più il gruppo nell’intento di fare più punti possibili».

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie