25 Luglio 2024
Campo U.E.F.A. 1999 - 2013
Stadio Maurizio Sacco di Bagnoli di Sopra
News

PROGETTI E FUTURO: PAROLA A MARCO VIOLA, RESPONSABILE DEL VIVAIO

06-12-2023 10:05 - News Generiche
I Pulcini della Virtus Bagnoli Arre
Oggi diamo la parola a Marco Viola, responsabile del settore giovanile della Virtus Bagnoli Arre, che traccia volentieri una prima disamina sul percorso intrapreso dalla società in questi ultimi mesi.
«Con la fusione tra Virtus Cona Agna e ABC Arre Bagnoli è nata la nuova scuola calcio Virtus Bagnoli Arre, affiliata all'Udinese Academy. Sin dal primo giorno il nuovo consiglio direttivo ha sposato con entusiasmo il progetto di creare, nell'arco di un quinquennio, uno dei settori giovanili più importanti del territorio. Così ci siamo subito rimboccati le maniche con l'intento di avere l'intera “filiera”, dagli Allievi ai Piccoli Amici. Nell'attività di base abbiamo avuto davvero delle ottime risposte, al punto da iscrivere due formazioni di Piccoli Amici, tre di Primi Calci, due di Pulcini e una di Esordienti: in aggiunta abbiamo allestito una squadra di Giovanissimi, grazie al grande apporto del dirigente Galdino Sgobbi, e una di Allievi. Per le fasce d'età più basse abbiamo cercato di lasciare i ragazzi nella loro realtà territoriale di riferimento, creando tre microaree con gli impianti di Arre, Bagnoli e Pegolotte e individuando per ogni sito quei responsabili che rappresentano il “motore pulsante” della nuova società: parlo di Jimmy Breggion e Galdino Sgobbi».
Il responsabile del vivaio arancionero prosegue la sua analisi con altre accorate riflessioni.
«Non siamo ovviamente la cantera del Real Madrid ma ci siamo affidati a tecnici giovani e preparati, che prima di essere allenatori patentati sono dei bravi educatori: Donati, Grimaldi, Frizzarin, Marchioro, Morin, Righetti, Vignato, Zagolin, Zanardo e Zanella. Un team che vuole far crescere questa giovane società, con l'obiettivo di fare calcio e di non giocare solo a pallone. I nostri campi devono diventare ciò che una volta erano gli oratori: luoghi dove i ragazzi stanno insieme in un luogo sicuro e con la voglia di imparare a giocare. Dico sempre di essere presuntuoso, ma con i miei tecnici e i miei dirigenti puntiamo in alto: se resteremo uniti, con la collaborazione dei genitori e dei parenti/amici possiamo arrivare a grandi risultati. Tutti devono dare, in base alle proprie potenzialità, un aiuto concreto per fare qualcosa di importante: ogni singolo contributo è essenziale. Al primo “Udinese Academy Day” di maggio eravamo riusciti a fare un bus: qualche settimana fa siamo andati a Udine con due bus e altrettanti pulmini al seguito».
Con quale spirito ci si affaccia ai prossimi step?
«Per fare sport occorre confrontarsi con altri: più si è, più il confronto porta risultati. Giorno dopo giorno ci avviciniamo ad altri appuntamenti di rilievo, sia conviviali che sportivi: la cena di Natale, il “Torneo della Befana” e un torneo che vedrà la Virtus Bagnoli Arre partecipare insieme a sette squadre professionistiche. Le nostre porte sono sempre aperte, perché il settore giovanile vuole crescere per diventare grande. In tal senso, il motto che ci accompagna quotidianamente è “ci devi credere!”».

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie