14 Aprile 2024
Campo U.E.F.A. 1999 - 2013
Stadio Maurizio Sacco di Bagnoli di Sopra
News

IL BILANCIO STAGIONALE NELLE PAROLE DEL PRESIDENTE GIGI BOARETTO

04-05-2023 09:45 - News Generiche
Il presidente Pierluigi Boaretto, a destra, con il vicepresidente Federico Voltan
Annunciata la nascita del nuovo sodalizio Virtus Bagnoli Arre, che ha visto la luce grazie al matrimonio sportivo tra ABC Arre Bagnoli e Virtus Cona Agna, il confermato presidente Pierluigi Boaretto traccia così il suo personale bilancio sulla stagione appena mandata in archivio.
«Con l’eliminazione della juniores dalle fasi finali per il titolo provinciale, l’annata agonistica è ormai pressoché terminata – le parole del numero uno societario – Siamo comunque al lavoro per pianificare la prossima stagione, che ha già registrato le prime importanti novità. Non è certamente stata una delle migliori annate: retrocedere non fa mai bene e quando succedono queste cose si cercano mille alibi. Noi, però, non siamo così: abbiamo sbagliato alcune cose e, alla fine, abbiamo pagato dazio. Al termine del girone di andata la prima squadra era salva, con buone prestazioni e ottimi risultati: il ritorno, come sempre, è stato un altro campionato. Pur fornendo ogni domenica delle prove positive, i risultati purtroppo non ci hanno sorriso. Negli ultimi anni avevamo raggiunto risultati strabilianti nonostante un budget decisamente ristretto, quasi da Seconda Categoria: il segreto era un grande mix di entusiasmo, tanto lavoro settimanale e forza del gruppo. Il tutto tradotto in positività e risultati, quello che forse è mancato quest’anno. Dispiace tantissimo, perché fa male chiudere il campionato con il capocannoniere del girone e con giocatori che moltissime altre squadre ci invidiavano. In ogni caso ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi e lo staff per l'impegno profuso e l'amministrazione comunale, per il suo fattivo e costante supporto».
La disamina del presidente si estende, poi, al settore giovanile.
«La juniores, malgrado la sconfitta in semifinale élite, ha dimostrato di avere un grande futuro davanti a sé, alla luce della giovane età di una rosa formata quasi esclusivamente da ragazzi del 2005 e del 2006. Discorso analogo per gli Allievi, che pur non centrando la qualificazione alle fasi finali hanno comunque messo in mostra diverse individualità che continueranno a fare bene. Ora testa alla nuova stagione, in cui non avremo all’interno dello staff dirigenziale due figure storiche come Massimo Lazzarin e Alberto Zeffin, a cui va il mio enorme e infinito ringraziamento per l’incredibile lavoro svolto in questi anni».

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie